PD-Laveno Mombello

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio varie

Archivi

IL SOLITO SCANDALISMO DEL CENTRODESTRA
I “calcoli” sulla ex Lago furono già archiviati dalla Corte dei Conti
continua a leggere

delibera Corte dei Conti
----------------------------------------------------------
UN CAMPO PIENO DI… DUBBI
continua  a leggere

Carissime, carissimi,
la lettera del segretario provinciale sul tema dell'immigrazione,
Cordiali saluti


 

PENSIAMO CON TE
IL FUTURO DEL NOSTRO COMUNE

Risultati del questionario

(scarica la presentazione del questionario in formato PDF)
-------------------------------------------------------------



 
 

Lettera del Circolo PD di Laveno Mombello
alle Poste italiane in riferimento alla chiusura
o al limite di apertura di molti Uffici postali,
tra i quali l'ufficio di Mombello. Continua a leggere...


 

25 APRILE 1945 - 25 APRILE 2015
NEL 70° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE DAI NAZI-FASCISTI RICORDIAMO I QUATTRO PARTIGIANI DI LAVENO MOMBELLO CADUTI NELLA LOTTA PER LA LIBERTA'

 

ANSELMO UMBERTO MARCHETTI (Laveno 9/3/1925 – Nibbiano 24/11/1944) ... leggi

GIOVANNI ANGELO COLOMBO (Bollate 3/8/1920 – Frabosa Sottana 14/4/1945) ... leggi

CESARE GIUSEPPE PIFFARETTI (Como 12/4/1892 – Laveno Mombello 17/9/1943) ... leggi

RINO EMILIO TODESCO      (Cuveglio 21/4/1928 – Ronco Canavese 6/4/1945) ... leggi

==============================================================================

Arriva puntuale, ogni anno, l’8 marzo, la festa della donna!
Certo! Ritorna anche la festa della mamma, quella del papà, San Valentino per gli innamorati e via festeggiando... Ma queste appartengono all’universo dei consumi nel quale oggi, volenti o nolenti, tutti siamo coinvolti.
Ma l’8 marzo è un’altra cosa, è un appuntamento di tutt’altra natura, di tutt’altra origine: è una data fondamentale della storia che le donne si sono costruite da sé, attraverso un faticoso cammino per la conquista dei loro diritti di cittadinanza.
Tilde.
E il cammino è tutt’altro che concluso.

Auguri

speciale risultati elettorali Europee 2014


Laveno Mombello, lì lunedì 26 maggio 2014

Domenica 25 maggio, come sapete, si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo.
Il Partito democratico ha ottenuto un risultato al di sopra delle più rosee aspettative ottenendo una percentuale senza precedenti, 40,61% nella nostra circoscrizione nord occidentale (Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle D’Aosta). Il dato più rilevante è il risultato nel nostro Comune che supera di gran lunga tutti i Comuni della Provincia.
A Laveno Mombello la percentuale di votanti a favore del Partito democratico sale al 45,3%. Evidentemente il dato supera l’indubbio traino che il Segretario Nazionale e Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, con le sue proposte di rinnovamento lo slancio di fiducia costruttiva di un vero rinnovamento, ha saputo imprimere a livello nazionale.
Sommando la percentuale ottenuta a Laveno Mombello di Lega e Forza Italia, si arriva a un 29,2%, lontanissimo dal 45,3% ottenuto dal Partito democratico.  

I cittadini di Laveno Mombello hanno mandato un segnale forte e chiaro all’attuale maggioranza che amministra il nostro Comune.

Ingiunzione di sfratto
Non siete più rappresentativi della cittadinanza.  

La Vostra politica amministrativa, se mai c’è stata, i ritardi accumulati sul PGT, tutti i problemi non risolti, quello più clamoroso la mancata soluzione al problema dei passaggi livello, lo scaricare la responsabilità su altri perché non fanno più parte del loro schieramento, le strade impraticabili. I soldi, quei pochi che ci sono, spesi male e non nell’interesse generale dei cittadini. La Farmacia comunale abbandonata a se stessa, così come la Laveno Mombello srl. Consiglieri che abbandonano, altri che se ne vanno, membri della lista che rinunciano all’incarico. Basta assistere a un Consiglio Comunale per rendersi conto del pressapochismo che regna nella maggioranza, alle volte si ha l’impressione che i consiglieri non conoscano gli argomenti che sono trattati in Consiglio. Il malessere generale che si respira sono tutte cause di un’Amministrazione deludente.        
Grazie ai cittadini di Laveno Mombello.
Grazie per aver dato fiducia al Partito democratico.
Un caloroso ringraziamento a tutti i componenti del Direttivo e a tutto il Circolo che con impegno e buona volontà, partecipando alle iniziative sul territorio hanno contribuito al raggiungimento di questo storico ed esaltante risultato.  Siamo pronti, fiduciosi e spronati per le prossime scadenze elettorali.
Cordialmente

Massimo Rattaggi
Segretario di Circolo


Comunicato stampa del 13/8/2014

LAVENO MOMBELLO: È LATITANTE L’AMMINISTRAZIONE DI CENTRODESTRA
Le minoranze costrette a convocare il Consiglio Comunale su tre problemi irrisolti


L'amministrazione comunale di Centrodestra di Laveno Mombello sembra ormai latitante. Dal novembre 2013 ha convocato un solo consiglio comunale, il 28 aprile 2014 e poi è calato il silenzio. Per la verità, un silenzio assordante in quanto ormai da tempo si rincorrono documenti e notizie che confermano le difficoltà degli amministratori nel portare a termine la legislatura nella prossima primavera. Evitano forse di convocare il Consiglio perché, come è successo in quello di aprile, fanno fatica a garantire una maggioranza, non tanto per votare le proposte, quanto per rendere valida la seduta. In aprile infatti, solo il senso di responsabilità dei quattro consiglieri di Centrosinistra e di quello della lista “Laveno Mombello Cerro”, ha consentito di poter aprire il Consiglio e rendere valida la seduta. I tentativi del sindaco e del vicesindaco di far credere che l'amministrazione stia funzionando si scontrano con la dura realtà dei fatti che conferma che l'amministrazione Giacon sopravvive solo per la professionalità dei dipendenti che continuano a garantire un funzionamento responsabile del Comune. Che ben quattro capi settore abbiano dichiarato di rinunciare all'incarico e di voler essere destinati ad altri servizi la dice lunga sull'incapacità di questi amministratori di gestire la vita comunale. A settembre si deve garantire il servizio dell'asilo nido e la giunta non è riuscita a ad approvare il nuovo bando per l'appalto della gestione del nido, benché sapesse da tempo che sarebbe scaduto. L'ostello, aperto solo da qualche mese, ma voluto e ottenuto nel 2009 dalla precedente giunta di Centrosinistra, non dispone ancora di una strada di accesso a norma e il rimpallo delle responsabilità è stucchevole. Quanto al Consorzio di depurazione è arrivato un costo maggiorato e imprevisto dagli uffici comunali, cui non era stato comunicato niente, di ben 250 mila euro! Ai quali la ragioneria non sa come far fronte. Questo a prima vista spropositato aumento era stato deliberato dall'assemblea dei sindaci cui aveva partecipato anche il vicesindaco De Bernardi!
Per queste gravissime situazioni, cui bisognerà pur porre rimedio, i quattro consiglieri del Centrosinistra e quello della lista “Laveno Mombello Cerro” hanno chiesto la convocazione urgente del Consiglio comunale (ai sensi dell'art.42 del vigente Regolamento di funzionamento del Consiglio stesso) fatto di cui non si ricorda analoga iniziativa nella vita del Comune di Laveno Mombello dal 1946 ad oggi!
Siamo ormai quasi a settembre e la giunta di Laveno Mombello sta dimostrando di essere in coma profondo al punto che forse nemmeno i fuochi di Ferragosto riusciranno a svegliarla.
Forse sarebbe più decoroso togliere la spina anzitempo ed evitare che si prolunghi questa agonia che va a tutto danno dei concittadini.


Gruppo Consigliare Centrosinistra
Gruppo Consigliare “Laveno Mombello Cerro”





 

risultati a Laveno Mombello

Candidati lombardi
         eletti (9 seggi)

- Alessia MOSCA         181.809
- Sergio COFFERATI   121.389
- Mercedes BRESSO    101.025
- Patrizia TOIA               87.251
- Antonio PANZERI       77.102
- Renata BRIANO          46.920
- Luigi MORGANO       41.450
- Brando BENIFEI            39.615
- Daniele VIOTTI          28.241

Torna ai contenuti | Torna al menu